Speciale Italia

Home | Vacanze in Italia | I tuoi luoghi ed itinerari

 

Alessandria

I liberi Comuni italiani, alleati nella Lega Lombarda contro il Barbarossa, costruirono una città fortificata non lontano dalla confluenza del Tànaro con la Bòrmida. In onore del pontefice Alessandro III, che fu l'animatore della Lega, la città fu chiamata Alessandria. Essa conserva nel centro storico il suo aspetto medievale, ma si è dilatata in nuovi quartieri residenziali e in un'attiva periferia industriale, dove sorgono grandi cementifici, calzaturifici, stabilimenti meccanici, elettromeccanici, chimici, tessili. Un prodotto tipico che ha dato fama alla città è il Borsalino, un cappello di feltro, conosciuto in tutto il mondo.

Alessandria gode di una posizione strategica tra Piemonte, Lombardia e Liguria, ed .è un importante nodo stradale e ferroviario. E situata al centro di una zona agricola fertile e bene irrigata, dove si pratica la coltivazione del riso, degli ortaggi e dei pioppi, il cui legno è impiegato nella fabbricazione di mobili e per l'estrazione della cellulosa. Ma, in tutta la provincia, sono ben sviluppate anche le attività industriali.

A sud di Alessandria, a Tortona e a Novi Ligure, vi sono stabilimenti tessili, meccanici e siderurgici. A nord, a Casale Monferrato, vi sono cementifici tra i maggiori d'Italia, e stabilimenti enotecnici ai quali confluisce l'uva degli estesi vigneti monferrini. Valenza è nota in tutto il mondo per la lavorazione dell'oro, dell'argento e delle pietre preziose. AcquiTerme, sulle colline del Monferrato, è rinomata stazione per le cure idrominerali.

Torna alla pagina Piemonte