Speciale Italia

Home | Vacanze in Italia | I tuoi luoghi ed itinerari

 

Artigianato in Toscana

L'artigianato toscano ha due punti di merito: è sempre improntato a una particolare linea di buon gusto ed ha un peso economico non trascurabile. I suoi prodotti si vendono anche all'estero.
A Volterra si lavora l'alabastro fin dal tempo degli Etruschi; i vasi e gli oggetti torniti e scolpiti in questa pietra ricca di colori (bianca, venata, gialla, rossa) prendono in gran parte la via degli Stati Uniti d'America, dove sono particolarmente apprezzati.

A Empoli si fanno i vetri rustici: caraffe e bicchieri verdi e azzurri. A Pistoia si lavora il rame, l'ottone, il bronzo. A Siena, il ferro battuto.

A Firenze, gli argentieri ornano a sbalzo e cesello vasi e piatti d'argento e vantano come maestro il grande Benvenuto Cellini. E ancora a Firenze si intreccia la paglia, il vimine, il giunco; il primo acquisto che fanno i turisti è proprio un cappello di paglia di Firenze.

La produzione di ceramiche, porcellane, oggetti di pelle, si avvia ormai a passare dalla bottega artigiana alla piccola industria.

Pagina Toscana