Speciale Italia

Home | Vacanze in Italia | I tuoi luoghi ed itinerari

 

Agricoltura in Piemonte

Nella Regione, le zone montuose sono molto estese e quindi la superficie di terreno coltivabile è limitata. Perciò l'agricoltura ha un peso economico di gran lunga inferiore a quello dell'industria. In montagna, il lavoro dei campi richiede molta fatica e dà scarsi risultati: vi si ottengono modeste quantità di segale, avena, patate. Nei poderi della pianura, invece, il suolo è intensamente utilizzato grazie ai sistemi di irrigazione nella parte alta, alla regolazione delle acque nella parte bassa e al largo impiego di macchine agricole.
I principali prodotti agricoli del Piemonte sono: il riso (piu della metà del raccolto italiano complessivo), il granoturco, il frumento, alcuni ortaggi (fagioli, sedani), frutta (pesche, nocciole, fragole, mele).
La produzione di vino è quantitativamente modesta (circa un diciannovesimo di quella italiana), ma caratterizzata da alcune qualità pregiate come Barolo, Barbera, Dolcetto, Nebbiolo, Barbaresco, Grignolino.
I boschi forniscono legname da lavoro per quasi un quinto della produzione totale italiana.
L'allevamento del bestiame, specialmente quello bovino, è bene sviluppato e fornisce rilevanti quantità dei prodotti che ne derivano: carne, latte, burro, formaggio.

Torna alla pagina Piemonte